Avere 5 aule libere e non poterle usare: il paradosso di una scuola a Roma

WhatsApp
Telegram

Avere ambienti a disposizione per dimezzare le classi in piena situazione Covid e non poterle usare. E’ il paradosso che si è verificato in una scuola di Roma, costringendo la dirigente scolastica a fare appello alla sindaca Virginia Raggi. 

La storia è lunga e comincia molto prima dell’emergenza da Coronavirus, addirittura nel 2013.

In buona sostanza, l’edificio in questione è gestito dal dipartimento al Patrimonio del Comune, ma è edificato su un terreno di proprietà ecclesiastica. Nonostante il completamento dei lavori per la messa in sicurezza e le autorizzazioni per l’uso di cinque aule, nasce una diatriba fra le due realtà e si decide di ricorrere al giudice che, nel gennaio 2019, dà ragione – nella storia raccontata dal Fatto Quotidiano – al Comune di Roma.

Nonostante questo le aule non sono ancora nella disponibilità della dirigente scolastica che così non può procedere a una soluzione a portata di mano e a beneficio di tutti, soprattutto gli studenti, in considerazione del fatto che la scuola in questione si trova pure in una delle periferie degradate della Capitale.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia nel mese di dicembre trasmetterà tre nuovi incontri formativi gratuiti dedicati agli attori della scuola