Autonomia,Turi (Uil): Bussetti non metta in liquidazione scuola italiana

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Se il ministro Bussetti, si riferisce all’autonomia scolastica, siamo perfettamente d’accordo con lui: deve essere vera.

Se invece, si riferisce a quella differenziata, che alcune regioni vorrebbero applicare alla scuola, non deve essere fatta.

Ci auguriamo che il ministro non voglia passare alla storia come  il commissario liquidatore della scuola statale.”

Così il segretario generale della Uil Scuola, Pino Turi, commenta le affermazioni del ministro Bussetti che, dai microfoni di Radio Padania, nel pomeriggio, ha detto che “l’autonomia è necessaria ma deve essere reale, deve responsabilizzare. E’ innegabile che ha portato una grande trasformazione nella scuola, ogni territorio è caratterizzato da grandi differenze, anche nella stessa città.

Ben venga l’autonomia ma sia reale”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione