Autonomia FVG, Camber (FI): anche i precari delle scuole comunali vanno assunti dalle graduatorie di istituto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nei giorni scorsi, abbiamo riferito sull’accordo Miur-regione FVG “per la realizzazione di interventi finalizzati al miglioramento organizzativo e didattico delle istituzioni scolastiche statali e paritarie appartenenti al sistema nazionale di istruzione”.

Il FVG verso la regionalizzazione dell’istruzione: accordo con il MIUR

Autonomia FVG: accordo in sintesi

La regione ha già stanziato due milioni di euro destinati a:

  • finanziare alcuni posti di sostegno per un anno;
  • assumere dirigenti scolastici; 
  • rafforzare (per un anno) l’organico dell’USP di Trieste trasferendovi dieci amministrativi appartenenti agli uffici regionali e che resteranno a carico degli stessi;
  • assumere personale amministrativo.

Autonomia: permettere accesso a graduatorie di istituto a insegnanti scuole comunali

Sulla vicenda è intervenuto, come leggiamo su triesteprima.it, il consigliere regionale Piero Camber (FI):

“L’accordo che sta per essere firmato tra Regione e ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (Miur) prevede l’assunzione a tempo determinato di personale ausiliario, tecnico, amministrativo e di insegnanti di sostegno per l’anno scolastico 2019-202o con oneri a carico della Regione. Serve che al tavolo romano venga segnalata la situazione dei precari delle scuole comunali, trattati finora con disparità rispetto a quelli statali”

Il consigliere, considerato che i precari delle scuole comunali vengono chiamati tramite i centri per l’impego, ha chiesto all’Assessore Rosolen di verificare con l’USR come permettere ai predetti docenti l’accesso alle graduatorie d’istituto che verranno utilizzate, come previsto nella bozza di accordo con il Miur, per le assunzioni con contratto a tempo determinato.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione