Autonomia differenziata, rischio di aggravamento dei divari territoriali. Al Sud scuola in difficoltà con il tempo pieno. Studio Ufficio parlamentare di Bilancio

WhatsApp
Telegram

L’autonomia differenziata, secondo recenti approfondimenti dell’Ufficio parlamentare di Bilancio, potrebbe innescare una serie di criticità che generano dubbi sul progetto nel suo complesso. Queste criticità si aggiungono a quelle già evidenziate dalla Banca d’Italia.

Una delle principali preoccupazioni, segnala Il Messaggero, riguarda gli effetti distorsivi sulla localizzazione e le scelte di investimento delle imprese, con conseguente aggravamento dei divari territoriali esistenti e la possibile creazione di nuovi. La frammentazione delle regole tra centro e periferia potrebbe inoltre comportare difficoltà e aumenti dei costi di adempimento per le imprese operanti su scala multi-regionale.

Il progetto potrebbe creare ostacoli alla mobilità dei lavoratori e al riconoscimento delle loro competenze specifiche. Un’attuazione dell’autonomia differenziata potrebbe limitare la capacità del governo centrale di rispondere in maniera tempestiva a necessità urgenti, così come accaduto negli ultimi anni, a livello sia nazionale sia sovranazionale. A rischio anche la diffusione di classi a tempo pieno nella scuola: i dati attuali evidenziano una fortissima differenziazione tra le varie Regioni, con quelle del Mezzogiorno che risultano in generale penalizzate.

C’è poi il rischio che regioni con basi imponibili più dinamiche possano ritrovarsi, nel tempo, con entrate superiori alle spese relative alle funzioni trasferite, generando un surplus a scapito del governo centrale. Questa situazione potrebbe avere conseguenze significative per il resto del paese, riducendo le risorse per finanziare funzioni non trasferibili di particolare rilevanza come la previdenza sociale, e diminuendo la capacità del governo di attuare politiche di stabilizzazione del ciclo e di redistribuzione del reddito.

Infine, la questione della quantificazione delle risorse statali coinvolte nell’attuazione dell’autonomia differenziata rappresenta un ulteriore elemento di incertezza. Gli effetti sulla qualità dei servizi offerti ai cittadini potrebbero essere significativi.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri