Autonomia differenziata, nella Manovra spunta la Cabina di Regia per i livelli essenziali di prestazione

WhatsApp
Telegram

Arriva una cabina di regia per i Lep. È l’ultima bozza circolata della manovra. Per la “completa attuazione dell’art.116 della Costituzione e del superamento dei divari territoriali nel godimento delle prestazioni, l’articolo “disciplina la determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni” su “diritti civili e sociali”.

“Viene istituita la Cabina di regia” sui Lep a Chigi. La presiede il ministro degli Affari Regionali (Calderoli), partecipano quelli per gli Affari Europei (Fitto), Riforme (Casellati), Economia (Giorgetti), ministri “competenti per le materie dell’articolo 116″, i presidenti di Conf. Regioni, Upi, Anci”. 

La Cabina di regia sull’autonomia prevede sei mesi di tempo per predisporre “uno o più schemi di decreto del Presidente del Consiglio con cui sono determinati i LEP (livelli essenziali di prestazione) e i correlati costi e fabbisogni standard”.

“Ciascun dpcm è adottato su proposta del Ministro delegato per gli affari regionali e le autonomie, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, previa deliberazione del Consiglio dei ministri. Sullo schema di decreto è acquisita l’intesa della Conferenza Unificata”. Se i tempi si allungano arriva un commissario.

Leggi anche

Autonomia differenziata, anche l’istruzione potrà essere demandata alle Regioni. BOZZA Ddl Calderoli [PDF]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur