Autonomia differenziata, Floridia: “Per la scuola ci sarà da tremare, avremo scuole di Serie A e di Serie B”

WhatsApp
Telegram

“Si sono affrettati ad approvare il testo di Calderoli sulle autonomie in Cdm per fare un regalo alla Lega a una settimana dalle elezioni regionali. Per la scuola italiana c’è da tremare”. Così la capogruppo M5s al Senato, Barbara Floridia.

“Prepariamoci ad alunni, a professori e a scuole di serie A e di serie B. Ancora abbiamo in mente cosa è accaduto in pandemia con i presidenti delle regioni che decidevano autonomamente sulla scuola. La prospettiva è quella di un sistema in cui con programmi, risorse e organizzazione delle nostre scuole diversi per ogni Regione, il valore del diploma di un ragazzo calabrese sarà lo stesso di quello di un ragazzo veneto”. 

“Però almeno adesso Salvini sarà contento e non metterà ostacoli sulla strada del presidenzialismo. È questo il senso delle istituzioni di Giorgia Meloni: scambia le riforme per una partita a figurine, mentre i difetti enormi dello spacca-Italia sono sempre lì, dal mancato finanziamento dei livelli essenziali alla marginalizzazione del Parlamento fino al regalare settori fondamentali come energia e trasporti alle regioni minando dalle fondamenta il nostro assetto istituzionale”.

Anche il leader dei pentastellati, Giuseppe Conte, promette battaglia: “Non si tratta così l’unità d’Italia, noi non permetteremo che si comprometta la coesione sociale e il senso di una comune appartenenza a un unico destino. Contrasteremo questo progetto di autonomia soprattutto su sanità e scuola: non possiamo permettere che qui si costruiscano le premesse per 20 sistemi scolastici diversi e non possiamo neppure permettere che vengano pagati gli insegnanti a seconda del contesto, non possiamo consentire che aumenti il divario tra nord e sud“, dice il capo del M5S in diretta sulla sua pagina Facebook.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri