Autonomia, De Luca (Campania): sì, purché non riguardi la scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Autonomia differenziata: sì del Governatore della Campania De luca, a condizione che non si tocchi la scuola. 

Il Governatore De Luca, presente al Forum Ambrosetti a Cernobbio, si è dichiarato favorevole all’autonomia, purché serva a sburocratizzare e a fare cose utili alla comunità e alle imprese, come riferisce l’Ansa.

Il sì all’autonomia, da parte del Governatore della Campania, si fonda su due condizioni imprescindibili, ossia che non riguardi la scuola e la sanità pubblica e che si difendano le regioni del Sud. 

La regionalizzazione della scuola – ha dichiarato De Luca – non esiste e non si farà mai, non possiamo avere la scuola di seria A e di serie B.

Pertanto, gli accordi con il Governo precedente vanno modificati: l’autonomia “deve essere rivista. “Dobbiamo partire dai livelli essenziali di prestazioni (Lep) e dal fondo di solidarietà. Poi tutti insieme combatteremo il parassitismo e le inefficienze”.

Diverso il pensiero del Governatore della Lombardia: Autonomia, Fontana (Lombardia): competenza sulla scuola, altrimenti legge regionale

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione