Autonomia, Bonaccini: non vogliamo docenti regionali, ma garantire continuità didattica

Stampa

Il Governatore dell’Emilia Romagna Bonaccini  interviene sul tema dell’autonomia, evidenziando la differenza della proposta della sua Regione dalle altre. 

Bonaccini, come riferisce Askanews, sottolinea che non ha chiesto la regionalizzazione della scuola:

“noi non chiediamo la regionalizzazione della scuola, a me di avere insegnanti dipendenti della regione non me ne può fregare di meno, a noi interessa decidere i fabbisogni del personale della scuola per evitare che continui, perché è un po’ una vergogna nazionale che i nostri figli inizino l’anno scolastico e spesso per mesi non hanno davanti un insegnante che dovrebbe accompagnare fino alla fine dell’anni scolastico”

Quello che interessa al Governatore, dunque, è stabilire il fabbisogno di organico e garantire la continuità didattica.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa