Autodichiarazione dello studente per essere riammesso a scuola. Scarica MODELLO

Secondo quanto disposto da molti Uffici Scolastici Regionali e indicato nel documento “Indicazioni organizzative e di sicurezza del lavoro per l’A.S. 2020/2021”, che molti uffici periferici hanno diramato alle scuole, sulla scorta delle note ministeriali, i genitori e i tutori degli alunni, per conto di questi, sono tenuti, prima dell’avvio dell’anno scolastico, a produrre l’autodichiarazione che attesti di non essere persone potenzialmente affette da Covid 19.

Senza la suddetta dichiarazione da presentare mediante la compilazione del modello allegato alla presente comunicazione, non sarà consentito l’accesso a scuola da parte degli studenti.

L’autodichiarazione

Ogni scuola ha posto (o sta per farlo) sul sito internet del proprio istituto copia del documento che deve essere inoltrato, preferibilmente, via mail. Potrebbe, anzi dovrebbe, essere richiesto il rinnovo periodico della dichiarazione.

I genitori devono procedere alla compilazione e firma dell’autocertificazione e all’invio della stessa tramite e-mail, unitamente alla copia di un documento d’identità, all’indirizzo ufficiale della scuola, avendo cura di indicare nell’oggetto quanto segue: “Autodichiarazione per: COGNOME E NOME ALUNNO – CLASSE – PLESSO”; in alternativa il documento può essere consegnato negli uffici di segreteria (pratica meno consigliata per evitare eventuale trasmissione del COVID-19.

Cosa prevede l’autocertificazione

L’autocertificazione è indispensabile per essere ammessi in classe.
Per permettere di entrare a scuola ciascun genitore si impegna a verificare quotidianamente, prima
dell’accesso a scuola che:

  • non abbia avuto negli ultimi 3 giorni febbre oltre 37,5°;
  • di non aver avuto contatti negli ultimi 14 giorni con soggetti risultati positivi al covid – 19;
  • di non aver avuto contatti negli ultimi 14 giorni con soggetti provenienti da zone a rischio secondo le indicazioni dell’OMS.

Le prescrizioni

Inoltre, i genitori, si impegnano a far rispettare al proprio figlio tutte le prescrizioni previste dal Dirigente Scolastico e dalle Autorità competenti, in particolare:

  • mantenere la distanza di sicurezza (un metro);
  • osservare le regole di igiene generali ed in particolare di igiene delle mani;
  • usare la mascherina nei locali dell’istituto secondo le indicazioni impartite dal ministro della salute e comunicate dal dirigente;
  • di informare tempestivamente il docente della presenza di qualsiasi sintomo influenzale durante la permanenza nell’istituto, avendo cura di rimanere ad adeguata distanza dalle persone presenti.

Le assenze

I genitori, infine, con l’autocertificazione si impegnato a comunicare tempestivamente alla scuola:

  • le eventuali assenze per motivi sanitari in modo da rilevare eventuali cluster di assenze nella stessa classe;
  • il caso in cui il figlio/a o un componente del nucleo familiare risultassero contatti stretti di un caso confermato COVID-19.

Integrazione giornaliera all’autocertificazione

Ad integrazione della autodichiarazione viene chiesto ai genitori, sotto la loro personale responsabilità, di monitorare attentamente le condizione di salute dei loro figli, dei loro familiari conviventi e degli adulti che eventualmente accompagnino gli alunni a scuola e di misurare la temperatura ai loro figli ogni mattina prima di accompagnarli a scuola.

In caso di comparsa di sintomi quali:

  • temperatura corporea superiore a 37,5 °C;
  • difficoltà respiratorie;
  • perdita del gusto e/o dell’olfatto;
  • mal di gola;
  • tosse, congestione nasale, congiuntivite, vomito, diarrea, ecc.
  • i genitori non accompagneranno gli alunni a scuola, comunicheranno alla scuola l’assenza per motivi di salute e si rivolgeranno tempestivamente al proprio Medico e/o al Pediatra per le valutazioni del caso.

Allo stesso modo non dovranno essere accompagnati a scuola gli alunni che:

  • nei 3 giorni precedenti hanno presentato una temperatura superiore a 37,5 °C o difficoltà respiratorie;
  • sono stati posti in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;
  • sono stati, per quanto di loro conoscenza, a contatto con persone positive negli ultimi 14 giorni.

Ulteriore misura di prevenzione

Come ulteriore misura di prevenzione, all’ingresso della scuola la temperatura corporea verrà ulteriormente controllata dal personale scolastico mediante termometro senza contatto, non sarà consentito l’accesso a personale, alunni e soggetti esterni con temperatura superiore a 37,5 °C.

Nel caso che detti sintomi si presentino a scuola, l’alunno verrà prontamente isolato in un’area dedicata e verrà riconsegnato alla famiglia che provvederà a contattare il proprio medico/pediatra.

Nel caso il medico ritenga di sottoporre l’alunno a test diagnostico per COVID-19 e questo risulti:

  • negativo, l’alunno potrà essere riammesso a scuola dietro presentazione di dichiarazione del medico;
  • positivo, per la riammissione a scuola occorrerà attendere la guarigione clinica e il rientro sarà subordinato alla presentazione di dichiarazione del medico.

Nel caso in cui si tratti di altra patologia, l’alunno sarà riammesso di una apposita autocertificazione.

Scarica il modello

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste