Auto sorveglianza Covid: alla comparsa di sintomi il tampone non è obbligatorio ma raccomandato

WhatsApp
Telegram

Durante l’auto sorveglianza, è ancora obbligatoria l’effettuazione del test alla comparsa di sintomi compatibili con il virus da SARS-CoV-2? Il tampone, in tale circostanza, non è obbligatorio ma raccomandato. Lo ricorda l’USR Veneto in una FAQ aggiornata al 12 gennaio 2023.

La L. 199 del 30/12/2022 – spiega l’Ufficio scolastico regionale – ha di fatto abolito, durante l’auto sorveglianza, l’effettuazione del test antigenico rapido o molecolare alla comparsa dei sintomi suggestivi di possibile infezione da SARS-CoV-2 e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto.
Pur tenendo conto della citata legge, in via prudenziale se ne raccomanda comunque l’esecuzione immediata, in accordo con quanto espresso dal Ministero della Salute nella circolare n. 51961 del 31/12/2022.

Durante il periodo di auto sorveglianza – sceso a cinque giorni rispetto ai dieci precedenti -è obbligatorio indossare mascherine FFP2 al chiuso e in presenza di assembramenti.

Covid a scuola, nuove regole: stop isolamento prima del quinto giorno con tampone negativo. Autosorveglianza scende a 5 giorni

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur