Auto esplosa in tangenziale, docenti e studenti della Federico II donano il sangue al tirocinante ferito

WhatsApp
Telegram

Una risposta straordinaria all’appello per donare sangue è arrivata oggi dalla comunità della Federico II di Napoli, in seguito all’incidente in cui è rimasto coinvolto Fulvio Filace, studente di Ingegneria Meccanica.

Un’auto ibrida sperimentale è esplosa venerdì scorso sulla Tangenziale di Napoli, ferendo gravemente il giovane laureando e uccidendo la docente che era in macchina con lui.

In seguito all’appello lanciato sul web da associazioni studentesche, l’Università Federico II ha mostrato un supporto straordinario, inviando professori e studenti all’Ospedale “Antonio Cardarelli” per donare il sangue. Non solo come gesto di solidarietà verso Fulvio, ma anche per aiutare a rifornire la banca del sangue dell’ospedale, costantemente in cerca di nuove donazioni.

L’Università, contattata da Fanpage, ha espresso la sua vicinanza alla famiglia di Fulvio, confermando che il ragazzo stava svolgendo un tirocinio curriculare per i crediti della laurea magistrale al momento dell’incidente. Inoltre, l’ateneo ha sottolineato che l’indagine in corso della Procura di Napoli dovrà fare luce sui dettagli del tragico evento.

La Federico II ha dimostrato il suo impegno nei confronti della famiglia di Fulvio. “Tutti speriamo che il recupero sia rapido”, ha affermato il direttore di dipartimento. Una testimonianza di come l’unità e la solidarietà possano trionfare anche nei momenti più difficili, con l’intera comunità universitaria che si stringe attorno al giovane studente e alla sua famiglia in questo momento di bisogno.

Oltre 100 volontari

Sono stati oltre 100 i volontari che si sono recati oggi al centro trasfusionale dell’ospedale Cardarelli di Napoli per donare il sangue per Fulvio Filace, 25enne laureando tirocinante del Cnr rimasto gravemente ferito nell’esplosione di un’auto-prototipo venerdì scorso sulla Tangenziale di Napoli che ha causato la morte di Maria Vittoria Prati, 66enne ricercatrice del Cnr.

“È importante – fa sapere l’ospedale Cardarelli – che la generosità di tanti permanga anche nel corso delle prossime settimane”, per questa ragione il centro del Cardarelli invita “tutti coloro che desiderano donare sangue o plasma a contattare il centro seguendo le istruzioni riportate alla pagina ‘www.ospedalecardarelli.it/buonsangue’ o chiamando al numero 0817472488”.

Angelo Zuccarelli, direttore del Centro Trasfusionale del Cardarelli, dichiara: “Ringraziamo tanta generosità da parte di moltissime persone, ma è importante garantire anche nelle settimane centrali dell’estate un adeguato flusso di sangue per tutti i nostri pazienti. E’ importante, perciò che chi voglia donare contatti prima il nostro centro, così da aiutarci pianificare la gestione del sangue nell’arco delle prossime settimane”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri