Autismo, M5S: per il Governo è solo uno spot

di redazione
ipsef

Roma, 5 lug – “Il Presidente del Consiglio fa gli auguri a Samuele, il ragazzo autistico che si è diplomato a Gela. Ma accanto alla bella storia di Samuele, che raggiunge un traguardo importante grazie alla forza e alla tenacia della sua famiglia, ci sono le storie di migliaia di altri ragazzi che non ce la fanno, storie di discriminazione e di famiglie lasciate sole da un governo che non è stato in grado di dare loro risposte certe e sollievo e per il quale la disabilità è solo uno spot”. Lo afferma la senatrice M5S Manuela Serra. 

Roma, 5 lug – “Il Presidente del Consiglio fa gli auguri a Samuele, il ragazzo autistico che si è diplomato a Gela. Ma accanto alla bella storia di Samuele, che raggiunge un traguardo importante grazie alla forza e alla tenacia della sua famiglia, ci sono le storie di migliaia di altri ragazzi che non ce la fanno, storie di discriminazione e di famiglie lasciate sole da un governo che non è stato in grado di dare loro risposte certe e sollievo e per il quale la disabilità è solo uno spot”. Lo afferma la senatrice M5S Manuela Serra. 

“Tutte le leggi sulla disabilità approvate dal governo Renzi – continua -, e in particolare quella sull’autismo, sono leggi che hanno creato solo discriminazione, leggi ingiuste come quella sul Terzo settore, per non parlare della legge sul Dopo di noi, scritta per le fondazioni e le assicurazioni e non certo per i ragazzi disabili, e che non risolvono le intollerabili condizioni in cui sono costretti molti ragazzi disabili, che a scuola ancora restano parcheggiati in aula, esclusi dalle gite scolastiche o addirittura da una foto di classe”.

Ufficio Stampa Movimento 5 Stelle Senato

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare