Aumento pensioni Inps, importi rivalutati, a marzo assegni più ricchi: le cifre. CIRCOLARE [PDF]

WhatsApp
Telegram

L’Inps ha pubblicato la circolare numero 20 del 10 febbraio per fornire istruzioni sulla rivalutazione delle pensioni prevista dalla Manovra, inclusi i chiarimenti per i trattamenti di importo superiore a quattro volte il trattamento minimo.

La rivalutazione avverrà per scaglioni complessivi di importo e non per fasce progressive.

In base alla Legge di bilancio, gli over 75 dovrebbero ricevere pensioni minime di almeno 600 euro, rispetto ai 525 euro del 2022. Tuttavia, per chi ha meno di 75 anni, l’assegno sarà di 570 euro, con un aumento del 1,5% sull’inflazione.

Gli aumenti pensionistici dipenderanno dal peso complessivo dell’assegno e solo gli assegni non superiori a quattro volte il trattamento minimo riceveranno un adeguamento al 100%. Per chi riceve cifre più elevate, è previsto un aumento progressivamente inferiore, in base a sei nuovi scaglioni. L’adeguamento sarà dell’80% per gli assegni pari o inferiori a cinque volte il minimo, del 55% per quelli tra cinque e sei volte il minimo, del 50% tra sei e otto volte il minimo, del 40% tra otto e dieci volte il minimo e del 35% per le pensioni superiori a 10 volte il minimo (circa 5.250 euro). Per i trattamenti al minimo (circa 525 euro) arriva una rivalutazione maggiorata.

A marzo assegni rivalutati

L’Inps ha annunciato che a marzo saranno erogati gli arretrati e la rivalutazione per le pensioni superiori a 2.101,52 euro (pari a quattro volte il minimo), come specificato in una nota dell’Istituto. La rivalutazione rispetto all’inflazione del 100% per gli assegni fino a questa cifra è stata erogata a partire da gennaio. Per tutti gli altri pensionati, la perequazione in percentuale in base all’importo annuale in pagamento, come previsto dall’art. 1 comma 309 della legge di bilancio, sarà attribuita da marzo. Gli arretrati riferiti ai mesi di gennaio e febbraio 2023 saranno anche posti in pagamento durante il mese di marzo.

CIRCOLARE INPS [PDF]

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri