Aumento di stipendio per gli insegnanti, dove trovare i soldi. Lettera

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Libero Tassella – Il Ministro Bussetti vorrebbe equiparare i nostri stipendi a quelli di medici e magistrati.

Gli suggeriamo dove trovare i fondi per il nostro futuro contratto, ci auguriamo che il ministro, le forze di maggioranza e i sindacati che si siederanno al tavolo negoziale e cioè Flc Cgil , Cisl scuola, Uil Rua, Snals, Fgu ex Gilda degli insegnanti, Anief, questi sono oggi i sindacati rappresentativi, ascoltino i docenti e il personale della scuola, penalizzati dall’ultimo contratto.

Ecco quanto gli insegnanti propongono.

1) Rinnovo contratto degli insegnanti, definito “contratto di risarcimento” a scadenza naturale e cioè nel 2019 con decorrenza 1.9.2019 – 31.8. 21.

2) Aumento di 200 euro netti nel 2019.

3) Nei prossimi 9 anni ( e per tre contratti) aumento di 1000 euro netti rispetto alle retribuzioni del 2018.

Dove prendere i soldi?

1) Fondi stanziati nel Def per tutti i contratti del pubblico impiego 2019/21.

2) Fondi di risarcimento: a) Tutti i fondi strutturali di cui alla legge 107/2015 ivi compresi i fondi relativi al bonus di merito ( 200 milioni) e il bonus per la formazione, non vogliamo bonus e bonus da contrattare, vogliamo un incremento di stipendio. b) Tutto il ricavato dalla tassazione sul gioco d’azzardo. c) Fondi derivati da una riduzione del Fis. Non più soldi e non solo ai soliti noti. d) Riduzione al 50% del fidanzamento annuo alla scuola non statale. e) Tutti i fondi deri vati dall’abolizione dell’Invalsi e dell’ Alternanza Scuola Lavoro.

Versione stampabile
anief
soloformazione