Aumento bollette e carburanti e per noi supplenti covid il conto ogni mese a 0. Lettera

WhatsApp
Telegram

Inviata da Stefano Siddi – Scrivo per rabbia, non so se questa sorta di mia “protesta” verrà mai pubblicato, ma non è possibile che nel 2022, in un impiego pubblico bisogna sempre stare con l’ansia se verremo pagati o meno. Sono collaboratore scolastico, organico covid, con gli aumenti delle bollette, dei carburanti e tutto quello che continua ad aumentare al supermercato, il conto ogni mese arriva quasi a 0 e gli stipendi per noi ata covid sono sempre in forse.

Ogni giorno guardo sull’applicazione noipa se la rata risulta in autorizzato pagamento perché alle volte sono le scuole che autorizzano tardi mentre altre volte le scuole fanno il loro lavoro, che poi passa in mano al ministero che spesso non ha disponibilità di fondi..

Io posso capire fino ad un certo punto fossi in ambito privato che magari ci possa essere qualche ritardo specie in piccole realtà, ma qua parliamo del ministero dell’istruzione, per di più siamo organico aggiuntivo, se non avessero davvero disponibilità di fondi non ci avrebbero dovuto nemmeno assumere.
La rabbia è che non stiamo parlando di giocattoli, caramelle, ma stiamo parlando di stipendi essenziali per vivere, o meglio sopravvivere e anche un piccolo ritardo a molte persone può costare molto..

Scusandomi per lo sfogo, non saprei proprio con chi potermi lamentare se non con qualche pubblicazione..

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur