Aumenti stipendio, Bussetti: doveroso, siamo al lavoro per il rinnovo del CCNL

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il Ministro Bussetti è intervenuto ancora sul tema stipendi. Lo ha fatto nel corso di un’intervista a “Il Tempo”.

Evitati tagli

Il titolare del Miur ha ricordato che il Governo ha evitato i tagli con la scorsa legge di bilancio, rifinanziando il cosiddetto elemento perequativo.

Aumenti doverosi

Bussetti ha ricordato l’Intesa dello scorso 24 aprile, con la quale l’Esecutivo si è impegnato a reperire risorse per l’aumento degli stipendi.

Nello specifico, l’aumento dovrebbe far recuperare la perdita del potere d’acquisto degli stipendi dell’intero comparto. Sempre in base all’accordo, come scritto dal Miur,  “entro il triennio di vigenza contrattuale saranno reperite ulteriori risorse destinate al personale della scuola per allineare gradualmente gli stipendi alla media di quelli degli altri Paesi europei.”.

Gli aumenti, afferma il Ministro,  sono doverosi e si lavora a tal fine nell’ambito rinnovo contrattuale.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione