Aumenti stipendiali, mercoledì inizia la contrattazione. 85 euro medi. Si parlerà anche di orari, ferie e assenze

Stampa

Previsto all’Aran per mercoledì un incontro per gli sblocchi contrattuali dei quattro comparti del pubblico impiego, dalla scuola alla sanità.

L’Aran ha convocato sia il governo che i sindacati per l’avvio della negoziazione relativa al rinnovo contrattuali. “L’avvio della nuova stagione contrattuale è per tutti e vogliamo fare il punto prima della pausa estiva, mettendo al centro i temi generali”, spiega il presidente dell’Aran, Sergio Gasparrini”.

Pronti gli atti di indirizzo specifici per medici, insegnanti e dipendenti degli enti locali. L’auspicio è chiudere entro l’anno. Tra le problematiche sul tavolo quella relativa al cumulo degli aumenti con il bonus 80 euro in modo che uno non escluda l’altro.

Ricordiamo che gli aumenti di cui parliamo hanno come target una cifra media di 85euro, da mettere sulla parte fondamentale della retribuzione, a cui si aggiunge il salario accessorio che sarà distribuito per merito.

Insomma mercoledì si cercherà di tracciare una road-map per il proseguimento dei negoziati, condividendo le linee guida generali per i nuovi contratti. Tra le questioni trasversali ai comparti ci sono, oltre alle risorse, i capitoli relativi a orari e ferie, nonché la revisione dei permessi e delle assenze per malattia.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur