Aumenti stipendiali dei docenti, servono 1,4 miliardi

Stampa

Tra le voci della prossima manovra finanziaria, anche l’aumento degli stipendi dei docenti, frutto di un accordo tra Governo e Sindacati che potrebbe contenere anche tre cifre.

Intesa con i sindacati

Ricordiamo che con il precedente Governo si è rinnovato il precedente contratto, anche nella parte relativa agli aumenti stipendiali. che sono andati da minimo di 80,40 euro fino a un massimo di 110 euro.

Un ulteriore rinnovo per il 2019/21 si è firmato ad aprile, durante il quale il Governo si è impegnato ad attenzionare la problematica retributiva dei docenti con aumenti fino a tre cifre.

Quanto costerà

Ricordiamo che gli interessati agli aumenti sono circa 800mila. Se gli aumenti, come riporta il Sole 24 Ore, si aggireranno intorno ai 100 euro cui aggiunger 11,50 euro di elemento perequativo, sarebbero necessari 2,2 miliardi di euro.

La cifra già stanziata è di 800milioni, quindi il governo è alla ricerca di 1,4 miliardi. Una cifra non indifferente, soprattutto se si considera la politica di spesa del Governo che va dalla Quota 100, al reddito di cittadinanza alla dibattuta Flat tax.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur