Aumenti stipendiali e contratto. Gilda: farvi rientrare anche bonus 500 euro e fondo merito. Difficile chiudere presto

Stampa

Il sindacato Gilda Insegnanti, a differenza del Ministero, ritiene che sia difficile chiudere il contratto presto e bene.

A fronte delle parole del Ministro Fedeli “Stiamo accelerando, puntiamo a sottoscriverlo in tempi rapidi: le risorse ci sono, nella legge di bilancio sono stati fatti importanti stanziamenti” il coordinatore Gilda risponde “E´ davvero difficile pensare di chiudere il contratto presto e bene. Le specificità dei singoli comparti, scuola, università, Afam e ricerca, ciascuno con le proprie peculiarità, infatti, sono un dato di realtà di cui tenere conto, senza farsi dettare i tempi dalla imminente campagna elettorale e incantare dalle sirene del voto”.

“La strada è ancora tutta in salita. In vista del prossimo incontro fissato per giovedì, però – puntualizza Di Meglio – ci sono delle priorità che non possono essere tralasciate se davvero si ha a cuore il rinnovo di questo contratto atteso da anni. Innanzitutto, infatti, bisogna riportare nel perimetro della contrattazione le risorse stanziate nella legge 107, a cominciare dal ‘bonus merito´ e dalla card di aggiornamento docente”.

Aumenti stipendiali e contratto, Fedeli: risorse ci sono, stiamo accelerando. Prossimo incontro il 4 gennaio

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur