Aumenti stipendiali, ci saranno per circa 80 euro lordi. Fioramonti: rimango fiducioso per altre risorse

di redazione

item-thumbnail

“La fase di bilancio è ancora aperta, ci sono molte evoluzioni in corso, una serie di vertici di maggioranza. Quindi la situazione è molto fluida.”

Risponde così il Ministro Fioramonti a quanti hanno già affilato le lame della critica sui fondi per la scuola previsti dalla finanziaria.

Per quanto riguarda, in particolare, per il 2020 sono disponibili 2 miliardi per tutti i dipendenti pubblici, mentre per il 2019 la cifra è di un miliardo e 100 milioni che sarà utilizzata per le indennità di vacanza contrattuale.

Per il 2021 ai 1,75 miliardi si aggiungeranno altri 1,4 per un totale di 3,1 miliardi.

Con questi numeri gli aumenti per gli impiegati non potranno superare gli 80 euro lordi di media. Una cifra, al momento, lontana dalle tre cifre promesse prima dal Ministro Bussetti e poi dal Ministro Fioramonti.

“Abbiamo bisogno di un investimento coraggioso sulla scuola, sull’università e sulla ricerca – ha detto oggi il Ministro -. Rimango fiducioso che entro la fine di questa fase di bilancio, che si chiuderà a dicembre, ci potrà essere una svolta”.

Versione stampabile
soloformazione