Aumenti stipendiali basati sul merito, cosa si valuterà: dal lavoro in aula alla valutazione degli studenti, al rapporto con i genitori

Stampa

Nell’atto di indirizzo relativamente al rinnovo dei contratti e agli aumenti stipendiali, ci sono soltanto alcune indicazioni.

Infatti, ricordiamo che gli aumenti previsti che si aggirano intorno agli 85 euro non saranno a pioggia, ma parte di essi saranno assegnati in base al merito.

Se gli scatti di anzianità avranno ancora il loro peso, gli aumenti non saranno interamente assorbiti da essi.

Ieri vi abbiamo dato anticipazione su quali sono le linee generali per individuare il merito.

I fondi dovranno essere distribuiti valutando la performance individuale e organizzativi, prendendo in considerazione le condizioni di lavoro e le posizioni organizzative.

Sindacati e Ministero si dovranno sedere per declinare come valutare il lavoro dei docenti per misurarne il merito, partendo da queste indicazioni generali.

Secondo alcune voci raccolte da ItaliaOggi nel numero in edicola questa mattina, tra i criteri che potrebbero essere messi sul tavolo troviamo il lavoro progettuale in classe, la valutazione degli alunni, il rapporto con le famiglie e con il territorio ai fini dell’orientamento degli stessi alunni.

Si tratta di criteri effettivamente valutabili? Esprimi la tua opinione

Stampa

Nuovi percorsi mirati e intensivi per prepararti al Concorso Stem. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype