Aumenti stipendiali, 8 miliardi per il 2024. Zangrillo: “Trattative partiranno il prossimo anno”

WhatsApp
Telegram

“Quando sono arrivato, nell’ottobre del 2022 mi sono ritrovato con più di due milioni di lavoratori senza il contratto 2019-21 rinnovato. Mi sono molto impegnato su questo e ora finalmente chiudiamo. E c’è un’altra buona notizia: la legge di Bilancio per il 2024 stanzia 8 miliardi, cioè un terzo di tutte le risorse della manovra per il rinnovo dei contratti 2022-24, un grande messaggio di attenzione verso i nostri dipendenti”. Lo dice in un’intervista al Corriere della Sera il ministro della Pubblica amministrazione, Paolo Zangrillo.

“Le trattative partiranno a “inizio del 2024 – spiega -. Ma intanto ci sono già 2 miliardi per l’anticipo sui prossimi rinnovi per i dipendenti dello Stato attraverso l’indennità di vacanza contrattuale potenziata che viene pagata in questo mese. Si tratta, in media, di circa 760 euro lordi annui per dipendente”.

Rispetto alle reazioni dei sindacati, se “avessimo dovuto mettere tutti i fondi chiesti – commenta -. avremmo dovuto stanziare 32 miliardi – commenta -. Invece, dobbiamo fare un bagno di realtà e prendere atto dei vincoli di bilancio”.

L’altra “grande sfida” sono le assunzioni: “Nel decennio 2010-20, a causa del blocco del turn over, abbiamo perso 300mila dipendenti pubblici e l’età media è passata da 43 a 50 anni. Ora abbiamo ripreso il processo di reclutamento. Nel 2023 stiamo concludendo un percorso di inserimento per 170mila persone. E una cifra analoga è prevista nel 2024. Questo grazie anche ai nuovi concorsi digitali, che hanno abbattuto la durata media del processo di selezione da 770 a 180 giorni. Il grosso delle assunzioni sarà concentrato nei settori della scuola, della sicurezza e difesa e degli enti locali”.

Nella “nostra Pa c’è una classe di dirigenti con una preparazione tecnica straordinaria. Ma fare il dirigente significa anche avere leadership. Credo ci sia moltissimo da lavorare sul profilo manageriale – osserva – perché ancora la gestione delle persone non viene considerata come una priorità”.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia