Aumenti stipendi dal 1° gennaio dell’1,71%, Anief: personale non contrattualizzato, professori universitari, corpi di polizia

Stampa

Comunicato Anief – Pubblicato il DPCM del 13 novembre 2020 sull’adeguamento retributivo in Gazzetta Ufficiale che riprende l’incremento avuto mediamente dai dipendenti pubblici tra il 2018 e il 2019 certificato dall’ISTAT.

Marcello Pacifico (Anief): “Bisogna adeguare la retribuzione al costo dell’inflazione registrata negli ultimi dodici anni. Le buste paga degli insegnanti non soltanto sono inferiori a quelle dei colleghi europei ma sotto ancora di dieci punti rispetto al costo della vita. Né sono state riconosciute specifiche indennità di rischio biologico o di burnout. Come sindacato continuiamo a dire che non si può parlare di valorizzazione del personale scolastico senza aumento degli stipendi, con inserimento anche dell’indennità di rischio collegata al Covid-19.

Per noi è necessario incrementare gli stipendi mediamente di almeno 250 euro al mese, quindi di 3 mila euro l’anno; tale esigenza deve essere accompagnata a quella di abbattere la precarietà, oltre a quella della cancellazione dei tagli draconiani della Legge 133/2008”

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio