Aumento stipendi, Azzolina: 100 euro netti per più di mezzo milione di docenti

Stampa

Taglio del cuneo fiscale e rinnovo contratto: i docenti avranno 100 euro in più al mese. Ne parla il ministro dell’istruzione Lucia Azzolina in un’intervista a Il Messaggero.

A breve partiranno i tavoli politici per il rinnovo del contratto e per le abilitazioni. Servono risorse per gli stipendi e dal taglio del cuneo fiscale arriveranno in media 68 euro netti al mese a docente, sia precario sia di ruolo. Tra questo e il rinnovo avremo più di mezzo milione di docenti con oltre 100 euro netti in più al mese” ha detto Azzolina.

Taglio cuneo fiscale

Il decreto per il taglio del cuneo fiscale è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 5 febbraio 2020. Grazie al taglio del cuneo fiscale ci saranno meno tasse in busta paga a partire da luglio 2020. Più nel dettaglio, il bonus Renzi passa a 100 euro al mese, ovvero 20 euro in più rispetto all’attuale beneficio, per chi non supera la soglia di reddito di 28mila euro annui. Per i redditi tra i 28mila e i 35mila euro annui ci sarà una detrazione fiscale tra i 100 e gli 80 euro al mese, fino a un massimo di 960 euro all’anno. Per l’ultima fascia invece, ossia per i redditi compresi tra i 35mila euro e i 40mila, ci sarà una detrazione, proporzionata ai guadagni, che va da 80 euro fino all’azzeramento.

Dati aumenti stipendi ultimo rapporto Aran

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia