Aumentare gli stipendi degli insegnanti per allinearli alla media europea: il PD lo ribadisce con “1000 piazze per l’Italia”

WhatsApp
Telegram

In concomitanza con il ritorno in aula degli studenti in molte parti d’Italia oggi e domani si svolge “1000 piazze per l’Italia”, la campagna di mobilitazione del Partito Democratico. Il PD nella piazze con banchetti, iniziative e volantinaggi per illustrare il programma del partito per la scuola, dai libri di testo e trasporti gratuiti per le famiglie con redditi medi e bassi all’accesso universale e gratuito alle mense scolastiche, dalla Scuola dell’infanzia (3-6) anni universale e gratuita alla valorizzazione degli insegnanti aumentando i loro stipendi per allinearli alla media europea

Il segretario Enrico Letta ha presentato oggi la Carta di Taranto-Manifesto per il Sud e per le Isole. Sette i punti:

  • Pubblica amministrazione
  • Sanità, scuola e servizi di cittadinanza
  • Transizione ecologica e gestione delle acque
  • Lavoro e imprese
  • Zone economiche speciali (Zes)
  • Sicurezza e legalità
  • Insularità

Nel Manifesto si evidenzia che il PNRR “è la più grande occasione di ricostruzione, speranza e modernizzazione del Paese dalla fine della seconda guerra mondiale. Noi abbiamo combattuto, in Italia e in Europa, affinché nel Piano fosse inserita la clausola del 40% degli investimenti da dedicare al Sud e continueremo a lottare affinché questo impegno sia mantenuto. Noi chiediamo che al Pnrr – è scritto ancora – siano affiancati interventi e politiche strutturali, che accompagnino e rafforzino quelle aggiuntive del Recovery Plan, sostenendo e rilanciando nei prossimi anni la scuola, la sanità, la mobilità, l’istruzione. Per liberare il potenziale del Sud”.

10 miliardi per la scuola: aumento degli stipendi agli insegnanti, edilizia scolastica sostenibile, libri, mense e trasporti pubblici gratis per gli studenti. Il programma del PD [BOZZA]

WhatsApp
Telegram

Avviso importante: come ottenere la Cessione del Quinto in Convenzione NoiPa senza pagare Commissioni e Spese d’istruttoria con PrestitoPiù