Aumentano i non ammessi alla Maturità, confermata la linea del rigore

di Lalla
ipsef

MIUR – I dati ufficiali sui risultati degli esami di Stato e degli esami conclusivi del I ciclo pubblicati sul sito del Ministero confermano ampiamente la linea del rigore emersa dai primi dati comunicati dal Miur. Sia per quanto riguarda l’esame di Maturità, sia per l’esame di terza media emerge infatti un sensibile aumento degli studenti non ammessi alle prove d’esame.

MIUR – I dati ufficiali sui risultati degli esami di Stato e degli esami conclusivi del I ciclo pubblicati sul sito del Ministero confermano ampiamente la linea del rigore emersa dai primi dati comunicati dal Miur. Sia per quanto riguarda l’esame di Maturità, sia per l’esame di terza media emerge infatti un sensibile aumento degli studenti non ammessi alle prove d’esame.

Quest’anno la percentuale dei non ammessi all’esame di Maturità è stata del 6.6%, contro il 5.1% dell’anno scorso. La maggiore severità nei giudizi dunque si è verificata soprattutto in sede di Consiglio di classe, grazie alle nuove regole introdotte per la valutazione degli studenti. L’anno scorso infatti per essere ammessi all’esame era sufficiente conseguire la media del sei tra tutte le discipline. Quest’anno invece occorreva la sufficienza in ogni materia, compreso il voto in condotta.

Per quanto riguarda l’esame di terza media, gli studenti ammessi sono stati il 95.4%, valore che conferma il calo registrato negli ultimi anni. La flessione è stata dello 0.3% rispetto all’anno scolastico 2008/2009 e dell’1.3% rispetto al 2007/2008. Ancora più consistente è stata la diminuzione rispetto all’anno scolastico 2006/2007, quando addirittura il 100% degli studenti fu ammesso all’esame di terza media.

I dati sugli esami di stato II grado

I dati sugli esami di stato I grado

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione