Aule disciplinari e zona relax al “Mattarella” di Modena. “Scuola bella e funzionale”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Aule diverse per ciascuna disciplina, spazi all’interno delle classi per il relax con comodi cuscini, armadietti per ciascuno degli alunni. Non stiamo parlando di una scuola estera o del futuro ma dell’I.C. “Piersanti Mattarella” di Modena. 

A descriverlo il maestro e giornalista Alex Corlazzoli in un articolo pubblicato su ischool.startupitalia.eu.

Corlazzoli è rimasto affascinato da quanto visto presso il succitato Istituto. La prima cosa che ha notato sono state aule, ciascuna dedicata ad una disciplina per cui non si spostano i docenti ma gli alunni, senza distrazione alcuna, anzi il movimento da un’aula all’altra è considerato uno stimolo energizzante. Si tratta di aule disciplinari previste dal metodo Dada.

Le aule, in cui i banchi sono disposti a isola, ospitano tutte una LIM, un angolo relax e un lavandino. Quest’ultimo è utile in quanto ogni aula, secondo le esigenze, può diventare un laboratorio. La zona relax si trova in fondo all’aula con una finestra che si apre sull’aula stessa permettendo un contatto visivo costante.

Questo il commento conclusivo di Corlazzoli:

Ecco, una scuola bella è utile, è comoda, è accogliente, è funzionale, ma soprattutto educa alla bellezza, al senso di comunità e di appartenenza, al rispetto per l’ambiente. Non ci sarà bisogno di fare più di tanto educazione civica in questo istituto perché i ragazzi la vivono. 

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione