Augias: “Quello che insegniamo a scuola oggi va ancora bene o dovremmo cambiarlo”

WhatsApp
Telegram

“Guarda la scuola, un cardine della vita democratica. In Italia più che altrove abbiamo un tremendo bisogno di scuola. Bisogna sollevare il livello di acculturazione del Paese. E invece perdiamo tempo a parlare del numero dei bidelli, della mascherina. Non ci chiediamo mai: ma quello che insegniamo a scuola va ancora bene? O dovremmo cambiarlo?”.

Lo dice il giornalista e scrittore Corrado Augias, intervistato da La Stampa, in cui ha presentato il suo nuovo libro “La fine di Roma. Trionfo del cristianesimo, morte dell’Impero”.

E ancora: “quando andavo al liceo parlavamo della guerra di Troia dividendoci tra chi stava con Achille e chi con Ettore. I ragazzini di oggi non lo fanno più. È un segno che quella cultura sta svanendo, che siamo dentro a una frattura profonda”, ha concluso.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur