Atto Datoriale formazione personale dell’area V della dirigenza scolastica per l’a.s. 2011 – 2012

di Lalla
ipsef

red – E’ stato emanato il 21 dicembre 2012 l’Atto Datoriale sulla formazione per il personale dell’Area V della dirigenza scolastica per l’anno scolastico 2011-2012. Alle Regioni risorse un ammontare complessivo di 588.250,00 euro. Critici i sindacati.

red – E’ stato emanato il 21 dicembre 2012 l’Atto Datoriale sulla formazione per il personale dell’Area V della dirigenza scolastica per l’anno scolastico 2011-2012. Alle Regioni risorse un ammontare complessivo di 588.250,00 euro. Critici i sindacati.

Particolarmente importante l’art. 6

Entro trenta giorni dalla sottoscrizione definitiva del presente contratto devono essere avviate le contrattazioni integrative regionali.
In sede di contrattazione integrativa regionale, sono definiti criteri generali e modalità di attuazione dei programmi di formazione e di aggiornamento attivati dall’Ufficio Scolastico Regionale a livello locale, nonché le tipologie di attività di autoaggiornamento, individuali e/o di gruppi auto-gestiti, per le quali è previsto il rimborso delle spese documentate. Sono definiti, inoltre, i criteri per l’accoglimento delle domande di congedi non retribuiti per
la formazione (art 5 della legge 53/00) e le modalità di partecipazione ai corsi di formazione dei dirigenti che riprendono l’attività lavorativa nella scuola dopo lunga sospensione.

Cisl – Coerentemente alla posizione assunta lo scorso anno, la Cisl Scuola ha espresso forte dissenso per la scelta del MIUR – indotta e avallata dalla Funzione Pubblica – di non considerare più la formazione oggetto di “contrattazione” bensì di mera “informazione”, in quanto afferente alle misure inerenti “la gestione delle risorse umane” e, pertanto, rientrante nell’esercizio degli autonomi poteri dirigenziali.

Snals – Dopo la sottoscrizione di due ipotesi di accordo nazionale non approvate dalla Funzione Pubblica e dal MEF, l’Amministrazione ha scelto la soluzione dell’Atto Datoriale dopo un’informativa data alle OOSS per mezzo  posta elettronica. Ne prendiamo atto. Rimane l’impegno dello SNALS-Confsal perché nel nuovo Parlamento venga riproposta una legislazione più attenta alle relazioni sindacali, con l’obiettivo di coniugare interesse pubblico e tutela del personale senza pregiudizi ideologici, da una parte e dall’altra. Come è nella nostra cultura sindacale.

L’atto datoriale del 21 dicembre 2012

Versione stampabile
anief anief
soloformazione