Atti sessuali con alunno affetto da inferiorità psichica, arrestato insegnante

di redazione
ipsef

Avrebbe compiuto “atti sessuali” con un ex alunno della sua stessa scuola “affetto da inferiorità psichica, minorenne all’epoca dei fatti”.

E’ l’accusa contestata a un insegnante della provincia di Catania che è stato arrestato e posto ai domiciliari da agenti della polizia postale e da carabinieri in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip.

Gli “atteggiamenti intimi tra l’insegnante e la vittima”, non avvenuti nella sede dell’istituto, sarebbero stati ripresi con un telefonino e le immagini ‘giravano’ tra ragazzi della scuola.

Le indagini sono state coordinate dalla Procura distrettuale di Catania che ha acquisito agli atti dell’inchiesta le testimonianze di alcuni minorenni e materiale informatico anche a conclusione di una perquisizione eseguita nei confronti dell’indagato. Sarebbero “numerosi e gravi” gli elementi probatori presentati al Gip nella richiesta di emissione dell’ordinanza cautelare.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione