Attestazioni OIV e obblighi di pubblicazione: ruoli dirigenti scolastici e revisori. Chiarimenti Ministero e FAQ ANAC

WhatsApp
Telegram

In merito all’attività di attestazione ad opera dei revisori dei conti sul corretto assolvimento degli obblighi di pubblicazione e sui ruoli e sulle responsabilità affidati ai revisori e ai dirigenti scolastici, il Ministero dell’istruzione e del merito fornisce dei chiarimenti con la nota n. 2017 del 10 luglio 2023.

Nella nota si ricorda che la Legge 29 dicembre 2022, n. 197, recante “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario
2023 e bilancio pluriennale per il triennio 2023-2025” ha attribuito unicamente ai revisori dei conti, nominati presso le Istituzioni scolastiche, il compito di provvedere alle attestazioni sull’assolvimento degli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di dati, cui devono attenersi anche le Istituzioni scolastiche, in qualità di Pubbliche Amministrazioni, ai sensi dell’art. 2-bis, comma 1, del D.Lgs. 14 marzo 2013, n. 33 entro il 31 luglio 2023.

Ciò nell’ottica di non aggravare ulteriormente la complessa attività dei dirigenti scolastici in capo ai quali resta l’onere di assolvere agli obblighi di elaborazione e pubblicazione dei dati nella sezione “Amministrazione Trasparente” del sito web istituzionale dell’Istituzione scolastica, assicurando la completezza, la chiarezza e l’aggiornamento delle informazioni pubblicate.

Tale attestazione, mediante la quale il revisore, in virtù della propria posizione di terzietà ed indipendenza rispetto all’istituzione scolastica controllata, verifica la completezza, la chiarezza e l’aggiornamento delle informazioni rese accessibili mediante la pubblicazione, dovrà essere pubblicata entro la stessa data, 31 luglio 2023, sul sito di ciascuna Istituzione scolastica nella sezione “Amministrazione trasparente”.

NOTA

Qui il vademecum

A supporto delle scuole alcune FAQ pubblicate dall’ANAC il 3 luglio. Se ne riportano alcune:

Per le scuole paritarie l’OIV è sempre il revisore dei conti?
La scuola individua al proprio interno l’organismo con funzioni di attestazione.

Se la scuola non approva/conferma il profilo del OIV come si procede?
L’OIV avrà cura di seguire la propria abilitazione da parte della scuola verificando le ragioni di mancata convalida del profilo.

Un profilo OIV per scuola o per ambito? Se l’ambito comprende 4 scuole può revisore MI farsi dare il profilo per due scuole e revisore MEF le altre 2?
È discrezionale la scelta del soggetto che si iscrive. Un unico revisore potrebbe anche ricercare tutte le scuole o procedere a ripartizione delle scuole.

 

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA