Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Attenzione al contratto di lavoro occasionale, si mette a rischio la pensione quota 100

WhatsApp
Telegram
Pensione Quota 100

Attenzione alla differenza che c’è tra lavoro autonomo occasionale e prestazione occasionale

La quota 100 consente al pensionato di svolgere lavoro autonomo occasionale nel limite di 5000 euro l’anno, senza per questo perdere il diritto alla pensione. Tutte le altre tipologie di lavoro sono escluse dalla comulabilità con questa tipologia di pensione. Rispondiamo ad una nostra lettrice che ci scrive:

Con quota 100 sono andata in pensione e poiché la azienda ha affidato la contabilità al commercialista  , vorrebbero farmi un contratto occasionale Rif art2222 per svolgere in autonomia  e quando voglio  o a casa o in locale dell’ azienda tipologia lavoro sistemazione archivio documenti  contabili ed inoltre  posso fare qualche  lavoro o contabile o amministrativo quale  mi e’ concesso da quota 100 e va dichiarato il contratto oppure solo la ricevuta lavoro occasionale grazie mille per la risposta …ah l’azienda e’ sempre la stessa dove sono stata dipendente

Lavoro autonomo occasionale e quota 100

Il lavoratore autonomo occasionale è quello che svolge, dietro un corrispettivo, un servizio o un’opera in proprio, senza vincolo di subordinazione e senza coordinamento da parte del committente. Lo svolgimento del lavoro deve essere in via del tutto occasionale. Se il lavoro che si svolge è episodico, saltuario e non programmato può definirsi occasionale.

Se, invece, il lavoro è svolto con regolarità, stabilità e sistematicità non può essere considerato occasionale. L’articolo 2222 del codice civile prevede che “Si può definire lavoratore autonomo occasionale chi si obbliga a compiere, dietro corrispettivo, un opera o un servizio con lavoro prevalentemente proprio, senza vincolo di subordinazione, ne potere di coordinamento del committente in via del tutto occasionale”.

Se l’attività che si svolge è ripetuta, anche solo due o tre volte l’anno, non si tratta di lavoro occasionale. E soprattutto va ricordato che chi svolge lavoro autonomo occasionale non deve esercitare attività professionali. Si può svolgere, quindi, con lavoro autonomo occasionale solo attività professionali che abbiano carattere intellettuale.

Nella circolare INPS 117 del 9 agosto 2019 l’istituto chiarisce quali sono le regole della cumulabilità della pensione quota 100 con attività lavorativa.

A mio avviso sistemare un archivio e svolgere  lavoro contabile o amministrativo per lo stesso committente (che poi è quello che faceva prima se non sbaglio, tenere la contabilità in azienda) non può rientrare nel lavoro autonomo occasionale. Non si ravvisa l’occasionalità visto che sarà un lavoro episodico e ripetuto nel tempo. A mio avviso quella che le viene proposta è una prestazione occasionale (visto che sarà coordinata dal committente) e non lavoro autonomo occasionale. Prima di accettare le consiglio di consultarsi con il suo commercialista per non incorrere nella spiacevole situazione di dover restituire la pensione. Non deve essere solo il contratto che si stipula di natura autonoma occasionale ma anche l’attività che, poi, si va a svolgere.

 

WhatsApp
Telegram
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur