ATA terza fascia, se si cambia la provincia ma si ha lo stesso punteggio si presenta domanda di conferma

Stampa

Graduatorie ATA terza fascia: è possibile presentare la domanda entro il 22 aprile 2021 sia per nuovo inserimento che conferma o aggiornamento. Ecco cosa dice il dm n. 50 del 3 marzo 2021 per quanto riguarda le domande di CONFERMA, destinate quindi ad aspiranti già inseriti nelle graduatorie costituite nel 2017. Ricordiamo che le nuove graduatorie avranno validità per gli anni scolastici 2021/22, 2022/23, 2023/24.

Nella domanda di conferma l’aspirante deve dichiarare:

a. di essere inserito a pieno titolo nelle graduatorie di circolo e di istituto vigenti per il triennio scolastico precedente, per il/i medesimo/i profilo/i professionale/i richiesto/i;
b. di mantenere per il triennio 2021/23, per tutti i profili cui ha titolo, la valutazione già maturata per l’inclusione nelle graduatorie del triennio precedente, anche in caso di modifica della provincia o istituzione scolastica che ha valutato la domanda;
c. di essere consapevole che la richiesta di nuovi profili e/o valutazioni diverse da quella avuta a suo tempo comporta la necessità di compilare una nuova domanda di inserimento.

Quindi si può cambiare provincia o scuola capofila e indicare CONFERMA qualora il punteggio del 2017 rimanga invariato.

Riguardo al punto c. abbiamo avuto modo di chiarire che la piattaforma del Ministero permette l’aggiornamento e non nuova domanda di inserimento nel caso di richiesta di nuovi profili e/o valutazioni diverse (per questo punto quindi è sempre meglio chiarire con i sindacati).

Le preferenze

Attenzione: l’art. 5 comma 7 del Decreto n. 50 del 3 marzo 2021 indica una precisa operazione che deve eventualmente compiere l’aspirante già inserito in graduatoria dal 2017, sia che presenti domanda di conferma sia che aggiorni la propria posizione

In ogni caso, le dichiarazioni concernenti i titoli di preferenza di cui all’articolo 5, comma 4, nn. 13), 14), 15), 18) e 19) del DPR 9 maggio 1994, n. 487 devono essere necessariamente riformulate dagli aspiranti che presentino la domanda di inserimento o di conferma o di aggiornamento in quanto trattasi di situazioni soggette a scadenza che, se non riconfermate, si intendono non più possedute.

Ecco quali sono

Ricordiamo che si presenta una sola domanda, indipendentemente dal numero di profili ai quali si ha accesso e dalle operazioni da compiere. La domanda, comprensiva della scelta delle istituzioni scolastiche in cui inserirsi, è solo telematica. Non va stampata e portata in segreteria.

Graduatorie ATA terza fascia, cosa fa chi è già inserito: domanda di conferma o aggiornamento [VIDEO]

Graduatorie ATA terza fascia, come compilare la domanda. Tutte le Guide e le FaQ

Stampa
Pubblicato in ATA

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur