Ata. Il punto sulle posizioni economiche

WhatsApp
Telegram

La risposta di Americo Campanari, FLC CGIL nazionale al commento inviato alla nostra redazione Ata. Posizioni ecomiche sì, ma solo giuridicamente!

La risposta di Americo Campanari, FLC CGIL nazionale al commento inviato alla nostra redazione Ata. Posizioni ecomiche sì, ma solo giuridicamente!

1- si sta discutendo da alcuni giorni (e forse oggi si firma l’intesa) sui criteri di attribuzione alle scuole dei residui nazionali che ci sono sul MOF (degli ultimi due anni, quasi una decina di ml.ni di euro), parte dei quali verranno assegnati alle scuole in pari quota proprio per integrare il Mof per pagare (quantomeno in parte) prioritariamente queste posizioni Ata;

2- e’ assolutamente ovvio che chi accetta un incarico specifico conferito dalla scuola, poi ha diritto ad essere pagato (E PER TUTTO L’ANNO). Lo si conferisce ad un Ata perché titolare di posizione economica (solo "giuridica")? Va pagato. Viene conferito ad altro Ata (magari perchè in quella scuola non c’è nessuno titolare di posizione economica "giuridica")? Va pagato. Punto.

3- Nessuno svolgerà attività aggiuntiva solo "giuridicamente" senza essere pagato.

4- come si farà a pagarlo? Prioritariamente con queste risorse aggiuntive (che però saranno certamente poche e insufficienti) e se non basta (come sicuramente non basterà) con le altre risorse del MOF (o dagli incarichi
specifici o dal Fis). Punto! E questo, oltre che una cosa ovvia anche in base ad un pizzico di buon senso, lo ha scritto lo stesso Miur nella comunicazione alle scuole sul Mof di questi giorni.

5- quello che accadrà (o non accadrà) a gennaio 2015 lo si vedrà, visto che la sfera di cristallo non ce l’ha nessuno né ci si può affidare a questa per predisporre il piano annuale delle attività e gli incarichi nelle scuole. O no?

Leggi tutto Ata. Posizioni ecomiche sì, ma solo giuridicamente!

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur