ATA pulizia scuole, Gallo (M5S): prima di giugno provvedimento. Chi sarà assunto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Per la prima volta in Parlamento discutiamo del tema degli appalti delle pulizie e della sorveglianza nelle scuole, con un provvedimento che punta a superare l’attuale, indecente sistema di esternalizzazione dei servizi. I danni prodotti in questi anni sono enormi:

non solo i costi sono aumentati a vantaggio di poche imprese, ma la qualità dei servizi è a intermittenza e spesso non adeguata”. Lo afferma, in una nota, Luigi Gallo, deputato M5S e presidente della Commissione Cultura alla Camera.

“Soprattutto, con l’introduzione degli appalti esterni, mentre il personale ATA diminuiva di ben 12mila posti, si è affermato un sistema in cui il servizio è affidato a cooperative e ditte i cui dipendenti sono retribuiti con salari irrisori.

Per questo, insieme ai deputati del Movimento 5 Stelle in Commissione Lavoro, stiamo mettendo a punto un’importante risoluzione che metterà fine a questo sistema marcio, emerso anche dagli interventi dell’Antitrust e dell’Anticorruzione”, prosegue il presidente della Commissione Cultura a Montecitorio.

“Evidentemente a qualcuno conviene tenere in questo limbo in eterna attesa di una stabilizzazione i lavoratori precari. È necessario sgombrare ogni dubbio”, prosegue Gallo, “e intervenire prima che parta il nuovo appalto Consip del giugno 2019: l’obiettivo è stabilizzare subito i lavoratori storici degli appalti e ex-LSU, permettendo anche nuovi ingressi nei prossimi anni al personale ATA che attende in graduatoria, e riportare trasparenza e legalità in un sistema che ha fatto solo danni alla scuola italiana”, conclude il deputato M5S.

Incontro Cobas – MIUR su internalizzazione personale coop scuola

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione