ATA: proroga supplenza incompatibile con fruizione ferie maturate entro il 30 giugno

Stampa

Così dispone l’USR Lombardia in relazione alla annuale nota del Ministero dell’istruzione che autorizza i Dirigenti Scolastici a prorogare alcuni contratti con scadenza 30 giugno fino al 31 agosto. 

L’ufficio scolastico illustra la nota dipartimentale del 19 maggio 2020, n. 12278  e fornisce ulteriori specifiche.

Proroghe solo motivate

L’Ufficio Scolastico ricorda ai Dirigenti Scolastici che i provvedimenti di  proroga dovranno contenere un’ampia, dettagliata e minuziosa motivazione anche a fronte della responsabilità erariale connessa.

Le motivazioni indicate quest’anno dal Ministero sono

  • svolgimento degli esami di Stato, di idoneità, preliminari, integrativi
  • riferimento a situazioni che possano pregiudicare l’effettivo svolgimento dei servizi di istituto con riflessi sull’ordinato avvio dell’anno scolastico (es. adempimenti legati all’aggiornamento delle graduatorie di istituto ATA, allo svolgimento delle procedure concorsuali in atto, etc.)

Si tratta in particolare di prestazioni per i quali è necessaria la presenza di collaboratori scolastici in istituto, anche se la proroga – motivata – può interessare qualsiasi profilo.

No ferie per personale ATA con proroga

Contestualmente, scrive l’ufficio Scolastico “Si coglie l’occasione per sottolineare che l’istituto della proroga è da ritenersi assolutamente incompatibile con la fruizione delle ferie maturate entro il 30 giugno”.

La nota dell’USR Lombardia

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì