ATA, mobilità professionale: passaggio aree definito da CCNI. La proposta dei sindacati

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I sindacati Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda, nel corso dell’incontro al Miur del 20 giugno scorso, hanno presentato una proposta relativa alla valorizzazione del personale ATA, coerente con l’Intesa stipulata il 24 aprile 2019.

Abbiamo già parlato della proposta relativa al concorso riservato agli Assistenti amministrativi facenti funzione DSGA in Amministrativi amministrativi FF DSGA, concorso riservato per chi ha 3 anni di servizio. La proposta dei sindacati

Incontro al Miur

Nel corso dell’incontro, i sindacati hanno avanzato una proposta relativa anche alla mobilità professionale, sempre al fine di valorizzare il personale in questione.

Mobilità professionale

I sindacati prevedono la riattivazione dei passaggi tra aree.

Secondo i sindacati, si devono definire con un CCNI le modalità di progressione di carriera per chi ha il titolo per un profilo superiore, riattivando la mobilità professionale, come previsto dal CCNL vigente.

Posizioni economiche

Oltre alla mobilità professionale, le OOSS hanno proposto, come detto sopra, la formazione per la riattribuzione delle posizioni economiche.

Comunicato

Procedura

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione