ATA: la UIL sollecita tutte le 36.000 nomine in ruolo

di Lalla
ipsef

Uil Scuola – In data 13 settembre 2011 si è tenuto un incontro presso il MIUR e sulle operazioni di nomina in ruolo del personale ATA e sulle supplenze sui posti accantonati. Per la UIL Scuola ha partecipato Antonello Lacchei.

Uil Scuola – In data 13 settembre 2011 si è tenuto un incontro presso il MIUR e sulle operazioni di nomina in ruolo del personale ATA e sulle supplenze sui posti accantonati. Per la UIL Scuola ha partecipato Antonello Lacchei.

La Uil è molto critica sulla gestione di questa delicata fase dell’anno scolastico caratterizzata da un approccio tutto burocratico che non tiene conto della situazione reale, rappresentata dall’accantonamento dei posti. Tale situazione di criticità si è determinata anche per l’incomprensibile ritardo nell’emanazione del provvedimento “salva precari” che avrebbe attenuato i problemi.

Ha inoltre rappresentato la necessità di stabilizzare, attraverso contratti di lavoro a tempo indeterminato, tutti i 36.000 precari, previsti dal decreto interministeriale autorizzativo; per questi motivi La UIL Scuola ha chiesto:

  • la copertura di tutti i 36.000 posti autorizzati dal decreto interministeriale, per l’anno scolastico 2011/2012, attraverso le compensazioni a livello provinciale.
  • La redistribuzione interprovinciale dei posti non utilizzati per mancanza di aspiranti.
  • L’utilizzo – con restituzione nel prossimo anno – dei 450 posti accantonati ed autorizzati per il concorso ordinario per DSGA per la copertura sia dei posti di DSGA che di altri profili ATA, nelle situazioni in cui il contingente autorizzato è risultato inferiore alle disponibilità effettive di posti disponibili e vacanti in organico di diritto.
  • la rapida definizione delle situazioni in cui si è dovuto accantonare i posti, a partire da quelli per i docenti inidonei
  • la surroga con nomine in ruolo dei posti del personale di ruolo che ha cambiato profilo o tipologia di posto
  • L’immediata attivazione delle procedure per l’attivazione degli elenchi del “salva precari” per l’anno scolastico in corso.
  • La rapida definizione del CCNI sulla mobilità professionale.
Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione