ATA-ITP ex Enti Locali, proclamazione sciopero per il 18 settembre

Stampa

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato dell’Unicobas, relativo alla proclamazione dello sciopero del personale ATA e ITP ex Enti locali. 

Il comunicato

  • Tenuto conto delle molteplici iniziative intraprese dal Personale ATA-ITP ex Enti Locali e degli incontri tenutisi con i governi precedenti, i quali si sono sempre trincerati dietro il “paravento” della crisi economica, nonostante gli appelli pressanti e le manifestazioni organizzate dal Comitato;
  • Considerati i molteplici incontri istituzionali tenutisi con il Governo Attuale:
  • MIUR – incontro Sottosegretario Salvatore Giuliano in data 16 ottobre 2018;
  • MIUR – incontro Ministro Bussetti in data 15 gennaio 2019;
  • MISE – incontro Capo Gabinetto Vito Cozzoli in data 13 maggio 2019;
  • Lavoro – incontro Vice Capo Gabinetto Fabia D’Andrea in data 17 maggio 2019;
  • Considerato che, nonostante le promesse di apertura del Ministro Bussetti e degli interlocutori Ministeriali con i quali negli ultimi due incontri al M.I.S.E. e al Min. Lavoro si ipotizzò la disponibilità ad un Tavolo di Concertazione che a tutt’oggi, nonostante la richiesta impellente del Comitato di attuazione in tempi più o meno brevi, non è stato ancora fissato;
  • Considerata la necessità di vedere riuniti attorno ad un tavolo MIUR – MEF – nostro Comitato – Sindacati ed avviare un concreto percorso risolutivo, urgente per emanare i provvedimenti volti a ristabilire la dignità sia ai lavoratori ancora in servizio che ai colleghi già pensionati e per far sì che le risoluzioni delle problematiche trovino coperture nella prossima finanziaria;
  • Tenuto conto che al momento, nonostante la gravità di una vicenda che NON può più aspettare (!!!), 70.000 lavoratori e relative famiglie vengono mortificati e discriminati rispetto ai propri colleghi (già Statali), con stipendi ed assegni pensionistici (fortemente) diversi;
  • Considerato che per questa situazione grottesca ed assurda siamo giunti a 20 anni di lotta;
  • Constatato che, pur avendo ricevuto n.4 sentenze di condanna dalle Corti di Giustizia Europee, emesse dal 2011 al 2014 (Sentenza Agrati – 7 giugno 2011; Sentenza Scattolon – 6 settembre 2011; Sentenza Agrati – equo indennizzo – 8 novembre 2012; Sentenza Montalto – 14 gennaio 2014), lo Stato italiano non ha adeguato la normativa ed ha quindi nuovamente negato il riconoscimento dei nostri diritti,

 LA DELUSIONE E’ MASSIMA!!!!!!

Il Comitato Nazionale ATA-ITP ex Enti locali ed il Sindacato UNICOBAS SCUOLA

PROCLAMANO LO SCIOPERO NAZIONALE del Settore Scuola per tutto il personale ATA ed ITP ex EE.LL.

chiedendo: 

  1. il riconoscimento dell’anzianità maturata presso gli Enti Locali di provenienza (l. 124/1999 art.8);
  2. intanto, da subito l’applicazione corretta dell’art.1 co.218 L.266/2005, unica norma vigente valida (temporizzazione di tutto il maturato economico complessivo goduto alla data di passaggio), con rifacimento, in autotutela, dei decreti errati e nulli, perché redatti secondo il vecchio accordo Aran-sindacati di luglio 2000, non più esistente perché riformulato dalla legge finanziaria 266/2005 co.218 e dichiarato nullo, a più riprese, anche dalle sentenze Corte Cassazione n.18652/2005 e n.4045/2012.

COMITATO NAZIONALE ATA-ITP EX ENTI LOCALI

Antonio Brunaccini – Presidente

Vincenzo Lo Verso – Coordinatore

UNICOBAS SCUOLA

Stefano d’Errico -Segretario Nazionale

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico