ATA III fascia, servizio presso Camera di Commercio va valutato come svolto presso Enti locali

WhatsApp
Telegram

Il servizio svolto presso una Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura può essere valutato, nell’ambito della procedura di aggiornamento delle graduatorie di istituto di III fascia del personale ATA, come servizio svolto presso gli Enti Locali, quindi 0,05 per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni?

La risposta è affermativa, come stabilito dal Giudice del Lavoro di Torino, esprimendosi su uno specifico ricorso.

Il ricorrente, come apprendiamo dall’ordinanza pubblicata su “dirittoscolastico.it”, aveva stipulato un contratto di supplenza in virtù del punteggio maturato in graduatoria, comprendente anche il servizio svolto presso la CCIAA di Torino. L’Amministrazione aveva successivamente risolto il contratto, in quanto il  servizio svolto presso la CCIA non poteva essere valutato, per cui il Miur aveva decurtato al ricorrente il precedente punteggio.

Il Giudice, diversamente da quanto sostenuto dal Miur, ha disposto che il servizio presso la CCIAA è da considerarsi come svolto negli Enti Locali, quindi valutabile come sopra riportato (0,05 per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni). Secondo il Giudice, infatti, “le funzioni delle CCIAA riguardanti la promozione e lo sviluppo delle comunità locali comprese nella circoscrizione territoriale di pertinenza e lo stesso richiamo, quanto ai compiti, al principio di sussidiarietà verticale del titolo V  della Costituzione, rendono del tutto evidenti la loro natura di Enti locali; trattandosi, cioè, di enti  che perseguono il soddisfacimento di interessi locali, essere debbono essere incluse nel novero degli Enti locali …“.

Ordinanza

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro