ATA graduatorie terza fascia, la scuola capofila si può cambiare anche se si conferma la provincia

Stampa

Graduatorie ATA terza fascia anni scolastici 2021/22, 2022/22, 2023/24: la domanda va presentata tramite Istanze online entro il 22 aprile. I profili aperti sono: collaboratore scolastico, assistente amministrativo, infermiere, assistente tecnico, guardarobiere, addetto alle aziende agrarie. E’ possibile inserirsi per la prima volta o aggiornare punteggio, anche cambiando provincia. La scelta sarà valida per tutto il periodo di vigenza delle graduatorie, tre anni.

Un nostro lettore chiede

Salve, sono un collaboratore scolastico di terza fascia, volevo chiarimenti in merito alla scuola capofila. Sono già inserito nel triennio 2017 ora con l aggiornamento volevo riconfermare la provincia ma cambiare la copofila. Lo si può fare? Se non si può, perché? Cosa succedere a chi l ha fatto? Grazie.

Conferma provincia, modifica scuola capofila

Nelle istruzioni per la compilazione della domanda il Ministero non pone divieti alla modifica della scuola capofila.

Esse dicono

“Se si era presenti nelle Graduatorie d’istituto di III Fascia del personale ATA del precedente triennio, l’istanza propone in automatico la provincia e la scuola scelte nel 2017. Qualora lo si desideri, la provincia e la scuola si possono comunque modificare.

Nel caso in cui la scuola alla quale si era destinata la domanda nel 2017 non fosse fra le sedi esprimibili per questo nuovo triennio, l’istanza non la propone e si dovrà scegliere una nuova scuola.

NOTA BENE

La scuola selezionata sarà inserita automaticamente come prima preferenza fra le istituzioni scolastiche che si selezioneranno nella sezione dedicata alla scelta delle sedi.”

L’avviso parla di provincia che si può modificare e di conseguenza di una nuova scelta della scuola capofila, ma non pone divieti alla modifica della scuola capofila da parte di chi conferma la provincia.

La scelta delle sedi

L’aspirante può indicare nella domanda sino a 30 istituzioni scolastiche nella medesima provincia che saranno valide, in presenza di organico, per tutti i profili professionali cui l’interessato ha titolo.

Una di queste dovrà essere la scuola destinataria dell’istanza che sarà automaticamente posizionata al primo posto fra le sedi espresse.

Per individuare le scuole di interesse utilizzare il sito web Scuola in Chiaro, disponibile anche all’interno dell’istanza.

NOTA BENE
Chi è già inserito nelle Graduatorie permanenti (24 mesi) o nelle Graduatorie a esaurimento (D.M. 75/2001) e vuole scegliere una provincia diversa dovrà chiedere, contestualmente alla domanda di partecipazione, il depennamento dalle predette graduatorie.

ATTENZIONE
Le sedi esprimibili ai fini dell’inclusione nelle graduatorie d’istituto, sono, in base alla vigente normativa, gli istituti e le scuole di istruzione primaria e secondaria, gli istituti d’arte, i licei artistici, le istituzioni educative, le scuole – ivi comprese le istituzioni educative – speciali statali e i CPIA. Non sono, invece, esprimibili: le Accademie e i Conservatori, le istituzioni annesse, i convitti e gli educandati annessi a istituto.

Graduatorie ATA terza fascia, aggiornamento: tutte le guide e le FaQ per compilare la domanda

Stampa
Pubblicato in ATA

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur