ATA graduatorie terza fascia, fino a quale data inserire il servizio dell’anno scolastico 2020/21

WhatsApp
Telegram
Supplenze

Graduatorie personale ATA terza fascia: al via dal 22 marzo la presentazione delle domande tramite Istanze online. Ci sarà tempo fino al 22 aprile per compilare l’istanza, ma è bene avere subito le idee chiare e ragionare su alcuni aspetti fondamentali, anche in vista di eventuali FAQ da richiedere al Ministero prima della chiusura della procedura e soprattutto per evitare errori nel punteggio.

Una delle domande più ricorrenti, da parte del personale in servizio nell’anno scolastico 2020/21 con contratto fino al 30 giugno/31 agosto/covid, e comunque successivo alla data di scadenza per la presentazione della domanda è:

  • come devo indicare il servizio? 

La schermata online infatti non fornisce alcun aiuto in merito e se si mettono in fila le informazioni presenti nel decreto n. 50 del 3 marzo 2021 e le indicazioni fornite dal Ministero stesso si rilevano delle contraddizioni.

Nel decreto n. 50 del 3 marzo 2021 è espressamente scritto

“Il servizio valutabile è quello effettivamente prestato o, comunque, quello relativo a periodi coperti da nomina o da contratto, per i quali vi sia stata retribuzione, anche ridotta.”

Questo induce i “puristi” a considerare che possa essere indicato  e valutato solo il servizio svolto fino alla data di presentazione della domanda. In base a questa interpretazione chi compilerebbe la domanda il 22 marzo dovrebbe indicare il 22 marzo come termine ultimo del servizio anno scolastico 2020/21, non potendo garantire di svolgere il servizio dei giorni successivi.

Il decreto afferma però anche “È ammessa esclusivamente la dichiarazione di requisiti, qualità e titoli di cui l’aspirante sia in possesso entro la data di scadenza del termine di presentazione della domanda. ”

che induce a pensare che il servizio possa essere considerato valido fino al 22 aprile 2021, circostanza sempre dimostrabile.

A supporto di ciò l’indicazione del Ministero

ATTENZIONE
Ti invitiamo a non attendere gli ultimi giorni per compilare l’istanza.”

senza alcun accenno alla possibilità di perdere giorni di servizio per aver seguito il consiglio del Ministero.

Rimane da fare una riflessione, che nei prossimi giorni ci auguriamo possa essere chiarita dal Ministero:

posto che il servizio possa essere liberamente dichiarato fino al 22 aprile 2021, eventuali giorni di servizio “spuri”, che porteranno ad un incremento di punteggio se legati ai giorni di servizio successivi al 22 aprile 2021, potranno essere dichiarati nuovamente al prossimo aggiornamento?

Non porta invece nessun punteggio il servizio dopo il 22 aprile 2021. Questa circostanza non crea disparità di trattamento, in quanto il servizio residuo sarà recuperabile da tutti al prossimo aggiornamento.

In ogni caso, sull’argomento è consigliabile attendere FAQ specifiche da parte del Ministero, al fine di non commettere errori.

Graduatorie ATA terza fascia: domande online dal 22 marzo, requisiti di accesso, titoli, servizi. LE GUIDE

WhatsApp
Telegram
Pubblicato in ATA

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO