ATA graduatorie III fascia: scegli preventivamente le sedi on line con l’APP specifica

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Le segreterie scolastiche sono al lavoro in questi giorni per l’inserimento a sistema e la valutazione delle domande pervenute entro il 30 ottobre per l’inserimento o l’aggiornamento della III fascia ATA.

Gli aspiranti possono controllare se la propria domanda è già stata inserita tramite l’apposita funzione presente su Istanze on line. In questo articolo abbiamo spiegato che tale visualizzazione non corrisponde alla pubblicazione delle graduatorie provvisorie, per le quali c’è ancora tempo e a partire dalle quali scatterà il periodo utile per il reclamo. Tuttavia, chi dovesse accorgersi di un eventuale errore di valutazione può contattare la segreteria per far correggere o avere spiegazioni sul procedimento di valutazione.

Il lavoro è particolamente oneroso per le segreterie, sia per il numero di domande pervenute (circa un milione), sia perché alcune domande contengono errori, per cui bisogna richiamare l’aspirante o addirittura escludere (questi sono in casi in cui la domanda sarà esclusa), sia per le problematiche del sistema informatico che, non memori dell’aggiornamento docenti, continua a presentare falle e bug difficilmente arginabili (così emerge dalle conversazioni nel nostro forum).

E dunque, sembra difficile che la data ufficiosa del 13 novembre, anticipata da un sindacato, possa essere rispettata per l’avvio della scelta delle sedi da parte degli aspiranti. Al momento nessuna conferma è arrivata in merito dal Ministero.

E tuttavia, in preparazione alla presentazione della domanda, è già possibile scegliere preventivamente le sedi che poi si andranno a caricare nella domanda nel momento in cui il Ministero renderà disponibile, su Istanze on line, il modello apposito.

Non sappiamo quanto tempo il Ministero concederà per la compilazione del modello, in ogni caso se il ragionamento delle sedi da scegliere è già stato fatto a monte, nelle giornate precedenti, la compilazione risulterà solo un adempimento formale per il quale occorreranno poche decina di minuti (ammesso che non si verifichino i blocchi che hanno reso inservibile la piattaforma per parecchi giorni in estate durante l’aggiornamento delle graduatorie docenti).

Come procedere.

Il Ministero ha già messo a disposizione l’Applicazione SEDI ESPRIMIBILI, dalla quale scegliere preventivamente le 30 scuole a cui chiedere l’inclusione in graduatoria.

E ‘ dunque una sorta di promemoria.

Tali scuole andranno poi riportate nel MODELLO D3 da compilare su Istanze on line, nel periodo e con le modalità che saranno comunicate dal Ministero con apposito avviso.

Ricordiamo che si possono scegliere solo sedi della stessa provincia a cui è stato presentato il MODELLO D1 o D2 cartaceo entro il 30 ottobre. Chi non ha presentato domanda entro quella data non può più proseguire la domanda. L’assenza del MODELLO D3 comporterà l’inclusione nelle sole graduatorie della scuola presente nel MODELLO D1 o D2.

Vai all’applicazione SEDI ESPRIMIBILI

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione