ATA graduatorie III fascia: come modificare punteggio sbagliato del 2014. Guida segreterie e info per chi ha presentato aggiornamento

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In occasione del bando di III fascia 2017/20 è stata data la possibilità a chi era presente nel precedente triennio di confermare mediante D2 la precedente domanda, ma errori di valutazione e/o difformi valutazioni tra i titoli nei vari profili hanno portato molti aspiranti a presentare il D1 per una rivalutazione generale dei punteggi titoli/servizi.

Il dm n. 640 del 1° settembre 2017 a pagina 14 riportava all’art. 5.9 comma C:

c) di essere consapevole che la richiesta di nuovi profili e/o valutazioni diverse da quella avuta a suo tempo comporta la necessità di compilare una nuova domanda di inserimento.

Tale indicazione ha creato un po’ di confusione anche tra i sindacalisti, pertanto alcuni hanno consigliato di presentare comunque il modello D2 chiedendo a parte la rivalutazione di eventuali punteggi sbagliati del 2014, altri hanno fatto compilare il modello D1.

Grazie ad un assistente amministrativo, che collabora nel nostro forum (nick nesema), forniamo le indicazioni utili alle segreterie scolastiche per poter effettuare tale rivalutazione

Al momento dell’inserimento della domanda del sistema SIDI l’assistente amministrativo richiama mediante il codice fiscale la vecchia domanda inserita nello storico ed ovviamente si ritrova la situazione del precedente triennio, a questo punto la cosa corretta da fare (visto la presentazione del D1 che richiede una nuova valutazione) è eliminare i vecchi profili/punteggito punto la cosa corretta da fare (visto la presentazione del D1 che richiede una nuova valutazione) è eliminare i vecchi profili/punteggi.

A. Schermata richiamata dallo storico con punteggi errati da rivalutare


B. Passo successivo, cancellare i vecchi profili cliccando sulla piccola icona con la X


C. Riimmettere ex-novo i profili ATA di interesse mediante l’icona evidenziata

PS. In caso si sia GIA’ operato sulla domanda, il SIDI permette di cancellare la domanda acquisita e di richiamare di nuovo lo storico.

N.B. Tale valutazione deriva dall’esperienza personale di chi ha redatto la scheda.  Potete inviare osservazioni ed eventuali integrazioni a [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione