ATA, “Gallo (M5S): a costo zero 12.000 assunzioni”. Scettiche le imprese

WhatsApp
Telegram
Ata, concorso stop appalti di pulizia: sciopero 11 e 12 settembre

ATA: con l’internalizzazione dei servizi di pulizia si potranno assumere 12.000 lavoratori precari nel ruolo di collaboratori scolastici.

Con il M5S è finito l’assistenzialismo di Stato alle imprese negli appalti delle pulizie nelle scuole e lo spreco di denaro pubblico; a costo zero assumeremo 12mila lavoratori precari” è uno dei commenti postati da Luigi Gallo Presidente della Commissione Cultura alla Camera.

Un provvedimento che non convince

“L’emendamento inserito nella Legge di bilancio che porterà all’internalizzazione dei servizi di pulizie per le scuole italiane non convince per molti motivi: da un lato riteniamo che l’assunzione del personale ATA da parte pubblica provocherà un enorme dispendio di risorse, dall’altro non migliorerà i servizi resi alla comunità scolastica, fatta di studenti, famiglie e docenti”

Lo dichiarano, in una nota congiunta, i vertici di ANIP – Confidustria, Legacoop Produzione e Servizi, Confcooperative Lavoro e Servizi che raccolgono le maggiori imprese nell’ambito del cleaning e servizi integrati.

“Non vorremmo che la proposta lanciata si traduca in una enorme illusione per il bacino di 12mila lavoratori interessati, soprattutto in ordine alla dubbia costituzionalità della modalità di assunzione sinora individuata, ovvero un concorso pubblico.”

Selezione tramite concorso

 

Ai fini della stabilizzazione a scuola, il personale delle imprese di pulizie deve partecipare e superare un concorso, cui si accede in possesso di determinati requisiti.

Possono partecipare al concorso i lavoratori che hanno prestato servizio, senza soluzione di continuità, dalla data di entrata in vigore della legge 3 maggio 1999, n. 124, presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, per lo svolgimento di servizi di pulizia e ausiliari, in qualità di dipendente a tempo indeterminato di imprese titolari di contratti per lo svolgimento delle pulizie.

Oltre a questi requisiti, come riferito dal deputato Fusacchia (+Europa), sarà probabilmente richiesto (nel bando) anche il possesso della terza media.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso Orizzonte Scuola: aggiornato con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO