ATA ex LSU, passaggio contratti full time: possibile compensazione posti tra province diverse

Stampa

Il 25 gennaio si è tenuto l’incontro tra sindacati e ministero: sul tavolo non solo l’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia ATA ma anche il passaggio a full time dei contratti degli ex LSU assunti a marzo 2020.

A definire il passaggio dei contratti da part time a full time dei 4485 collaboratori scolastici ex LSU stabilizzati il 1° marzo 2020 è stata la legge di Bilancio 2021.

Il ministero con diverse note è intervenuto per fornire indicazioni: con l’ultimo avviso del 13 gennaio ha chiarito che “è possibile procedere alla trasformazione a tempo pieno di tutti i contratti a tempo parziale”, dopo un apparente passo indietro della nota precedente, nella quale si indicava il passaggio “solo su posti vacanti e disponibili dell’organico”.

Se però non ci sarà disponibilità a livello territoriale, questo è perlomeno quanto emerge dall’incontro di ieri, si effettueranno delle compensazioni dei posti tra province diverse e, qualora non dovesse bastare, la compensazione potrà avvenire anche tra province di regioni differenti.

Stampa
Pubblicato in ATA

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”