Ata, emendamento appalti pulizia: partecipano lavoratori con contratto a tempo determinato

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Emendamento concorso stop appalti di pulizia: partecipano anche lavoratori con contratto a tempo determinato.

L’emendamento, appoggiato da tutta la maggioranza, prevede la partecipazione anche dei lavoratori ex Lsu Ata e Appalti storici che abbiano svolto il servizio per almeno 10 anni, purché siano inclusi gli anni 2018 e 2019, con contratto a tempo determinato e senza il possesso dei titoli di studio richiesti per l’accesso alla qualifica.

Abbiamo riferito recentemente che circa 7000 lavoratori sarebbero sprovisti dei titoli richiesti nella bozza del decreto, ovvero: diploma di scuola secondaria di primo grado, conseguito entro la data di scadenza del termine per la presentazione delle domande alla selezione; aver svolto almeno dieci anni servizi di pulizia e ausiliari presso le istituzioni scolastiche ed educative statali, in qualità di dipendente a tempo indeterminato di imprese titolari di contratto per lo svolgimento di tali servizi.

L’emendamento sopra detto potrebbe limitare la platea degli esclusi, per i quali sono previste in questi giorni numerose mobilitazioni.

Appalti pulizie, ok alle assunzioni dal CSPI. Ecco la bozza del decreto.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione