ATA e controlli titoli: in caso di mancata conferma del supplente occorre riscorrere la graduatoria

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Che conseguenze ha sulla graduatoria il licenziamento di un supplente ATA che non aveva il titolo di accesso regolare per accedere all’incarico?

 Salve, vorrei delle delucidazioni riguardo i recenti controlli sul personale Ata assunto ad inizio anno scolastico e quello che ne consegue dai relativi provvedimenti di licenziamento di tale personale con titoli e/o servizi non regolari.

Io ad ottobre ho accettato un incarico da 24h fino al 30 giugno come assistente tecnico; da pochi giorni ho saputo che nell’Istituto presso il quale ho lavorato lo scorso anno come coll. scol. ed ho una buona posizione in graduatoria nel corrente anno, sono stati licenziati ben 4 collaboratori di cui alcuni con incarichi da 36h.

La mia domanda è se la Scuola in questione è tenuta a riscorrere la graduatoria dall’inizio per ricoprire tali posti che in realtà erano stati occupati ingiustamente? E se dovesse spettare a me, posso ad oggi lasciare, senza essere depennata, l’attuale incarico di 24h per quello da 36h che era stato affidato ingiustamente già a settembre al personale irregolare?

In realtà quando ho accettato l’incarico presso la scuola dove attualmente lavoro, quello da 36h nell’altra scuola era stato occupato ingiustamente da altre persone, di conseguenza potrei fare ricorso?

Grazie per la gentile attenzione

di Giovanni Calandrino – Gentilissima, iniziamo  dicendo che la scuola era tenuta a riscorrere la graduatoria per individuare il reale avente titolo alla supplenza. Dunque se realmente l’avente titolo fosse stata lei (documentabile con le relative posizioni in graduatoria e punteggio dei candidati in questione) avrebbe potuto impiantare un ricorso contro il DS per il risarcimento giuridico-economico del torto subito. Naturalmente considerata la complessità del caso le consiglio di rivolgersi ad un sindacato del comparto.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione