Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

ATA: durante la permanenza domiciliare fiduciaria non si possono imporre le ferie

WhatsApp
Telegram

Personale ATA: richiesta ferie e periodo di inattività causa Covid si intrecciano ma attenzione a non confondere i periodi e i diritti.

Sono una collaboratrice scolastica Volevo porre una domanda. Il giorno prefestivo  è da recuperare essendo stata in quarantena retroattiva? In questo caso il 24 dicembre 2020.

Spiego meglio: Caso segnalato e disposizione di quarantena il 28 dicembre . Periodo di sorveglianza attiva dal 23/12/2020 al 05/01/2020. La DSGA CI impone il recupero di quel giorno e legittimo ? Premetto che il 28 dicembre ero in servizio e ho saputo per caso del caso covid.E- Mail di segnalazione Arrivata il 25 dicembre. Grazie

di Giovanni Calandrino – come è possibile giustificare una giornata se la suddetta rientra nel periodo di permanenza domiciliare fiduciaria???

Si ricorda che il periodo trascorso in malattia o in quarantena con sorveglianza attiva, o in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva, dai dipendenti delle amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ivi compresa la Scuola, dovuta al COVID-19, è equiparato al periodo di ricovero ospedaliero ed escluso dal periodo di comporto (tutto il periodo di assenza è interamente garantito in quanto non è conteggiato nei periodi di malattia).

Dunque il prefestivo (24 dicembre) è già giustificato come malattia considerato che la permanenza domiciliare fiduciaria è iniziata il 23 dicembre.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito