ATA: domanda di messa a disposizione utile dove graduatorie esaurite

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Aspiranti ATA ci chiedono se la domanda di messa a disposizione può essere utilizzata anche nel loro caso.  Nulla vieta al personale ATA di inviare domanda di messa a disposizione, anche in provincia diversa da quella scelta per le graduatorie del triennio 2018/21. 

Graduatorie ATA III fascia con numerosi aspiranti

Tuttavia, bisogna considerare che le graduatorie ATA di III fascia, in molte province, contengono numerosi aspiranti e che le domande di messa a disposizione vengono utilizzate solo in caso di graduatorie esaurite.

Graduatorie esaurite significa che tutti gli aspiranti inseriti hanno già un incarico e si rende necessario assegnare una supplenza “fuori graduatoria”.

Naturalmente nessuno può conoscere quali circostanze si determineranno a priori nel corso dell’anno scolastico (malattie, maternità, aspettative) e quante supplenze sarà necessario conferire.

Per questo motivo non c’è preclusione all’invio di domande di messa a disposizione per il personale ATA.

Requisiti per l’accesso alla III fascia

Il reclutamento del personale ATA passa attraverso le graduatorie, dalla I alla III fascia. Si entra in ruolo solo dalla I fascia (graduatoria provinciale permanente).

Per accedere alle  Graduatorie di circolo e di istituto di III fascia occorre essere in possesso dell’adeguato titolo di studio previsto dal decreto di reclutamento. Graduatorie III fascia ATA: i requisiti di accesso per ogni profilo

Graduatorie ATA III fascia 2018/21

L’ultimo concorso per la III fascia è scaduto il 30 ottobre 2017 e le graduatorie prodotte dal D.M. 640/2017 rimarranno in vigenza fino all’A.S. 2020/2021, infatti copriranno un intero triennio: 2018/19, 2019/20, 2020/21. Pertanto prima del nuovo bando non è possibile accedervi. Queste graduatorie sono utilizzate solo ai fini di supplenza.

Graduatorie ATA II fascia

E’ una fascia ad esaurimento, non più aggiornata con nuovi inserimenti.

La I fascia: valida per i  ruoli

Per le immissioni in ruolo, invece, si utilizzano le graduatorie permanenti le cosiddette graduatorie dei 24 mesi, appunto perché per accedervi serve un’anzianità di servizio pari a 24 mesi ovvero 23 mesi e 16 giorni prestato in posti corrispondenti al profilo professionale cui si richiede l’accesso e/o in posti corrispondenti a profili professionali dell’area del personale ATA statale della scuola immediatamente superiore a quella del profilo cui si concorre.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione